Consultazioni e Certificazioni

L’accesso ai servizi di consultazione delle banche dati ipotecaria e catastale richiede la stipula di apposita convenzione con l’Agenzia.

La tipologia della convenzione ed i costi varieranno in base al profilo dell’utenza:

  • Profilo A: convenzione ordinaria stipulata da amministrazioni pubbliche o persone giuridiche esentate dal pagamento dei Tributi ipotecari e catastali per specifica disposizione normativa;
  • Profilo D: convenzione gratuita e in esenzione, riservata a comuni, comunità montane, unioni di comuni e altre forme associative fra comuni, ai sensi del decreto direttoriale 18-dic-2007;
  • profilo I: convenzione speciale, gratuita e in esenzione, riservata a ministeri e altri enti della Pubblica Amministrazione, ai sensi dell’art.8 del decreto direttoriale 4-mag-2007.

Gli enti locali di cui al profilo D, ai sensi del decreto direttoriale 6-set-2005, possono, infine, previa stipula di un Protocollo d’Intesa e relativa Convenzione Speciale, attivare sportelli catastali decentrati per erogare al pubblico servizi di consultazione esclusivamente catastale.

In questo caso l’ente contraente è tenuto a riversare i Tributi speciali catastali riscossi con l’attività di sportello, in base alla nota di addebito emessa trimestralmente dal competente Ufficio provinciale – Territorio dell’Agenzia.

L’area Consultazioni si articola in:

  • Visure catastali permette di conoscere i dati identificativi, reddituali e grafici dei beni immobili, i dati dei soggetti intestatari dei beni stessi e i diritti reali di godimento;
  • Ispezioni ipotecarie permette la consultazione dei registri delle note e dei titoli depositati presso i Servizi di pubblicità immobiliare dell’Agenzia.
  • Motivazione della consultazione.

    Nell’utilizzo dei servizi di consultazione, in base al tipo di convenzione, gratuita o a pagamento, è necessario o possibile specificare la ‘Motivazione’ per cui si accede alle banche dati ipotecaria e catastale.


    Porzione di schermo con campo protocollo e motivazioni per convenzioni gratuite

    CONVENZIONE GRATUITA

    La motivazione è obbligatoria.

    È necessario indicare, in alternativa, o il fine istituzionale o il protocollo del procedimento che origina l’esigenza di consultazione; il fine istituzionale è selezionabile da una lista:

    • Accertamento fiscale;
    • Accertamento d'ufficio di stati, qualità e fatti (art. 43 DPR 445/2000);
    • Art. 31 legge 133/99;
    • Art. 19 dlgs 347/90;
    • Contrasto all'evasione e all'elusione fiscale;
    • Controllo dichiarazioni sostitutive (art. 43 DPR 445/2000);
    • Prevenzione e pianificazione per la sicurezza del territorio;
    • Tutela del paesaggio;
    • Tutela dei beni culturali;
    • Urbanistica;
    • Altri fini istituzionali.

    Elenco delle motivazioni per convenzioni gratuite

    CONVENZIONE A PAGAMENTO

    • La motivazione è facoltativa ed è digitabile in forma di testo libero.
    Porzione di schermo in cui inserire il motivo per convenzioni a pagamento
Parole Chiave: Consultazioni catastali
Esprimi il tuo gradimento sui contenuti di questa pagina
                          


Invia il tuo commento - Attenzione: non verrà data risposta

Inserisci nel campo "Codice di sicurezza" i caratteri che vedi o che senti.
immagine del codice di sicurezza
 






RICHIEDI ASSISTENZA
 
Ingrandisce l'immagine