Gestione Rimborsi

La funzione di gestione rimborsi è riservata:

  • al responsabile del collegamento, per le convenzioni di consultazione ipotecaria e catastale;
  • al soggetto al quale è stata rilasciata l’abilitazione al servizio di presentazione documenti catastali.

Di seguito la schermata dalla quale si può selezionare il servizio per la:

  • Richiesta rimborso somme giacenti sui depositi;
  • Richiesta rimborso somme per malfunzionamento;
  • Visualizzazione richieste effettuate.
Schermo di selezione della gestione rimborsi
  • Gestione Rimborsi: Richiesta rimborso somme giacenti sui depositi

    L’utente può inserire una richiesta di rimborso tramite l’opzione Richiesta rimborso somme giacenti sui depositi della funzione "Gestione Rimborsi".

    La funzione consente di richiedere il Rimborso Integrale della giacenza esistente sul deposito nazionale o provinciale.

    La richiesta di rimborso integrale va tuttavia limitata a casi di eccezionalità, in particolare per:

    • estinguere il deposito alla cessazione dell’attività;
    • preventivamente alla richiesta di disabilitazione dal servizio;
    • in caso di errate ricariche con somme eccessive rispetto al proprio ordinario consumo.

    A tal fine si raccomanda di specificare le motivazioni nel campo note.

    Nel caso di utenza abilitata al servizio di:

    • presentazione documenti catastali, si presenta la situazione di tutti i depositi costituiti, sia quello nazionale che quelli provinciali, con la disponibilità e l’indicazione di eventuali importi impegnati per documenti, o richieste di estratti di mappa per aggiornamento, trasmessi e ancora in corso di lavorazione presso i competenti uffici provinciali.
    • presentazione documenti catastali che di convenzione per le consultazioni: si ha la possibilità, di effettuare lo spostamento di somme da un deposito all’altro; inoltre, in caso di mutate necessità, si ha la possibilità di annullare la richiesta prima che questa venga presa in carico dall’ufficio, ottenendo l’ immediata disponibilità del deposito bloccato all’atto della richiesta, senza quindi dover procedere, nel frattempo, ad ulteriori ricariche. .

    L’utente dovrà selezionare il deposito del quale chiede il rimborso e indicare soltanto il tipo di conto corrente, bancario o postale, e il relativo codice IBAN, sul quale intende ricevere l’accredito dell’importo.

    Schermata nella quale viene chiesto il rimborso

    La maschera di inserimento della richiesta di rimborso integrale, in caso di utenza abilitata ai servizi di consultazione ipotecaria e catastale, è identica a quella mostrata nella precedente immagine, tranne per il fatto che presenta la situazione dell’unico deposito costituito, ossia quello nazionale, con la relativa giacenza residua.

    Schermata nella quale viene chiesta una nuova richiesta di rimborso

    In generale, il conto corrente indicato per le operazioni di rimborso deve essere intestato al soggetto (persona fisica o giuridica) titolare del rapporto convenzionale.

    Per le utenze abilitate al servizio di presentazione documenti catastali, il sistema consente di inoltrare la richiesta di rimborso soltanto se, per il deposito coinvolto, non risultino in corso richieste di servizi, ossia non risultino importi impegnati.

    Al momento della ricezione della richiesta di rimborso, il sistema assegna alla stessa un numero identificativo, da utilizzare come riferimento per eventuali comunicazioni con l’Agenzia.

    Contestualmente la richiesta è inoltrata alla struttura dell’Agenzia competente per la relativa istruttoria e la somma interessata dal rimborso non è più utilizzabile da parte dell’utente.

    Il sistema notifica all’utente l’avvenuta trasmissione con la schermata seguente:

    Schermata nella quale viene proposta la lista delle richieste effettuate

    L’utente, inoltre, avrà a disposizione una funzione per annullare la richiesta di rimborso trasmessa fino a che la stessa non risulti presa in carico dall’Agenzia delle Entrate.

  • Gestione Rimborsi: Nuova Richiesta di Rimborso per Malfunzionamento

    Il pannello per la richiesta di rimborso per malfunzionamento differisce leggermente se si accede al servizio con :

    • utenza di presentazione documenti catastali;
    • utenza di consultazione.

    la differenza sta nei campi che identificano il servizio oggetto di malfunzionamento.

    Nella pagina per l'immissione della richiesta dovranno essere indicati:

    • Dati del servizio non erogato
      • Data incui è stato richiesto il servizio:
      • Servizio
      • servizi di presentazione documenti catastali ed estratti di mappa per aggiornamento viene richiesto:
      • Codice Invio;
      • Protocollo.
      • servizi di consultazione viene richiesto:
      • Numero;
      • Data dell’operazione.
      • N° di ticket assegnato dal servizio di assistenza
      • Importo pagato
      • Disservizio riscontrato:
        • Servizio non fornito;
        • Servizio dato con eccessivo ritardo (estratto di mappa consegnato dopo lunga permanenza in coda);
        • Servizio non corrispondente alla richiesta (errore di sistema nell’abbinamento esito-richiedente);
        • Servizio duplicato (anche a causa di richiesta ripetuta dell’utente purché in un tempo ravvicinato);
        • Altro (campo per l’inserimento di un testo libero);
    • Estremi della modalità di rimborso
      • tipologia conto
      • ;
      • CC bancario / postale – CODICE IBAN.

    L’utente dovrà compilare una richiesta di rimborso per ogni servizio non fruito causa malfunzionamento.

    In generale, il conto corrente indicato per le operazioni di rimborso deve essere intestato al soggetto (persona fisica o giuridica) titolare del rapporto convenzionale.

    Al momento della ricezione della richiesta di rimborso, il sistema assegna alla stessa un numero identificativo, da utilizzare come riferimento per eventuali comunicazioni con l’Agenzia.

    Sotto la maschera per servizi di presentazione documenti catastali ed estratti di mappa per aggiornamento dove viene richiesto:

    • Codice Invio;
    • Protocollo.
    Schermata per la Gestione dei Rimborsi- Nuova richiesta di Rimborso per Malfunzionamento

    Sotto la maschera per i servizi di consultazione dove viene richiesto:

    • Numero;
    • Data dell’operazione.
    Schermata per la Gestione dei Rimborsi- Nuova richiesta di Rimborso per Malfunzionamento

    L’utente, inoltre, avrà a disposizione una funzione per annullare la richiesta di rimborso trasmessa fino a che la stessa non risulti presa in carico dall’Agenzia delle Entrate.

    Dallo schermo sotto riportatato, qualora si decida di dover effettuare l'annullamento della richiesta, si selezionerà la riga della richiesta da eliminare e si agirà sul bottone Annulla Richiesta, successivamente nella colonna Stato richiesta comparirà la seguente descrizione Anullata dal richiedente relativamente alla richiesta precedentemente effettuata.

    Schermata per la Gestione dei Rimborsi- Nuova richiesta di Rimborso per Malfunzionamento -- Elenco Richieste effettuate

    Dallo stesso schermo, nella colonna Motivo richiesta potremo avere il Dettaglio della richiesta effettuata.

    Schermata per la Gestione dei Rimborsi- Nuova richiesta di Rimborso per Malfunzionamento -- Dettaglio Richiesta
  • Gestione Rimborsi: Visualizzazione Richieste Effettuate

    L’utente può verificare lo stato delle richieste di rimborso inoltrate tramite l’opzione "Visualizzazione richieste effettuate" della funzione "Gestione rimborsi".

    Il sistema proporrà l’elenco delle richieste inoltrate dall’utente corredato dalle informazioni circa lo stato di lavorazione.

    Lo stato dell'istanza di rimborso potrà assumere i seguenti valori:

    • Trasmessa in ufficio: (la richiesta è stata inoltrata alla competente struttura dell'Agenzia ma non è ancora stata avviata la relativa istruttoria, la richiesta è ancora annullabile da parte dell’utente).
    Schermata nella quale viene proposta la lista delle richieste effettuate
    • Presa in carico dall’ufficio: (l’istruttoria della richiesta è stata avviata, la richiesta non è più annullabile da parte dell’utente).
    Schermata nella quale viene proposta la lista delle richieste effettuate
    • Rimborso eseguito:(l’Agenzia ha disposto il bonifico della somma sul conto corrente indicato nella richiesta).
    Schermata nella quale viene proposta la lista delle richieste effettuate
    • Respinta : (a seguito dell’istruttoria è stato verificato che non sussistono le condizioni per l’accoglimento della richiesta; l’importo di cui è stato chiesto il rimborso torna nella disponibilità dell’utente).
    Schermo di selezione della gestione rimborsi
Esprimi il tuo gradimento sui contenuti di questa pagina
                          


Invia il tuo commento - Attenzione: non verrà data risposta

Inserisci nel campo "Codice di sicurezza" i caratteri che vedi o che senti.
immagine del codice di sicurezza
 






RICHIEDI ASSISTENZA
 
Ingrandisce l'immagine