Acquisto delle visure

L’utente può procedere all’acquisto delle visure richieste tramite l’apposita voce di menù 'Acquista visure'.

Menù dei servizi disponibili

Il sistema, in presenza di visure pronte per l’acquisto, richieste dall’utente nelle 24 ore precedenti, mostra la relativa lista, come evidenziato nella seguente schermata.


Elenco Visure pronte per l'acquisto


Per ogni visura è indicato l’importo dovuto, calcolato applicando la tariffa vigente (1,00 euro) diminuita del 10 per cento, perché riferita a visure erogate per via telematica, e aumentata del 50 per cento, trattandosi di visure fornite non su base convenzionale.

In particolare:

  • il costo della visura per soggetto è di 1,35 euro per ogni 10 unità immobiliari, o frazione di 10;
  • il costo della visura, attuale o storica, per immobile è di 1,35 euro;
  • il costo della visura della mappa è di 1,35 euro, dal momento che il servizio prevede soltanto la richiesta per singola unità immobiliare.

Nella stessa pagina, se presenti, vengono segnalate le richieste di visura non ancora evase e quelle respinte causa errore.

Qualora il sistema non reperisca alcuna richiesta relativa alle ultime 24 ore, ne viene data evidenza con il messaggio 'Non risulta alcuna richiesta di visura inoltrata nelle ultime 24 ore'.

Dopo aver selezionato le visure di interesse, cliccando sul pulsante 'Acquista', il sistema calcola l’importo totale dei tributi dovuti e presenta la fase di pagamento secondo le modalità previste dai servizi di 'Porta dei Pagamenti (PdP)' di Poste Italiane.

Avvertenze per il corretto uso del portale dei pagamenti Poste Italiane

Strumento di pagamento da utilizzare

Dopo aver preso visione delle avvertenze, l’utente può scegliere lo strumento di pagamento da utilizzare: carta di credito, carta Postepay o Postepay Impresa, conto BancoPostaOnline o BancoPostaImpresaOnline.

In tale fase viene richiesto di inserire il nominativo e i dati di residenza di chi effettua il pagamento; si consiglia di indicare anche l’indirizzo di posta elettronica per essere eventualmente contattati.

Scelta dello strumento di pagamento

Calcolo delle commissioni applicate in base allo strumento prescelto e all’importo da pagare.

Attualmente Poste Italiane richiede, in caso di utilizzo di carte di credito, una commissione di € 1,00 + 1,25% dell’importo; per tutti gli altri strumenti di pagamento la commissione è di € 1,00;

In tale fase è ancora possibile cambiare lo strumento di pagamento e ricalcolare le commissioni.

Conferma utente per voler effettuare il pagamento

Dopo aver selezionato Pagamento il sistema avvisa l'utente circa il trasferimento sui sistemi di Poste Italiane.

Avviso di trasferimento sui sistemi di Poste Italiane

Per il completamento della transazione è previsto l’inserimento dei dati relativi allo strumento di pagamento prescelto:

  • numero carta;
  • mese e anno di scadenza;
  • codice CVV2/CVC2.
Schermo Trasferimento sul sistema BancoPosta

A seguito dell'esito positivo, il sistema richiede l’incasso; contestualmente inoltra alla 'Cassa centrale' la richiesta di emissione della ricevuta di pagamento e infine presenta all’utente la conferma del pagamento eseguito.

La fase di incasso attiva il trasferimento delle somme sul conto corrente dell’Agenzia.

Trasferimento sul sistema Agenzia

Con il pulsante 'Preleva visure' si passa alla fase successiva di 'Prelievo e consultazione visure'.

Parole Chiave: Servizi Cittadino
Esprimi il tuo gradimento sui contenuti di questa pagina
                          


Invia il tuo commento - Attenzione: non verrà data risposta

Inserisci nel campo "Codice di sicurezza" i caratteri che vedi o che senti.
immagine del codice di sicurezza
 






RICHIEDI ASSISTENZA
 
Ingrandisce l'immagine